Bauletto di tortellini

Ingredienti: pasta brisée in quantità tale da foderare il vostro stampo cilindrico da forno, mezzo chilo di tortellini al prosciutto (o ai funghi, o come vi pare), parmigiano reggiano in scaglie, formaggio dolce da tavola, una bella fetta di zucca, due porri, crema al tartufo, besciamella, semi di papavero, un uovo, burro, sale.

Piatto (anzi, costruzione gastronomica) di preparazione relativamente semplice e di grande effetto. Come prima cosa prendete la zucca, fatela a fette e cuocetela al vapore. Stufate poi, nel modo che preferite, i porri tagliati a rondelle: potete passarli in padella con burro, acqua e sale oppure saltarli con l’olio. L’importante è che si ammorbidiscano e prendano sapore. Infine cuocete i tortellini in acqua salata (io in realtà li ho fatti in brodo per dargli maggior sapore). Non portateli a cottura definitiva, perché tanto dovranno stare un bel po’ nel forno.

Stendete la pasta brisée tenendo conto che dovrete ottenere i seguenti pezzi per il montaggio del bauletto: una fascia che costituirà la parete verticale del cilindro, un cerchio per la base, un altro cerchio per il coperchio. Dovrà avanzare un po’ di pasta per le decorazioni. Prendete la fascia laterale e spennellatene la parte inferiore con un po’ di uovo battuto. Versate i semi di papavero sulla parte spennellata (questa fase qui, così come quella del coperchio, è puramente decorativa, dunque se temete di fare pasticci o non possedete temperamento artistico potete saltarla).

Lo stampo. Potete usare una teglia cilindrica a cerniera oppure, come ho fatto io, gli stampi di carta da forno per panettone (si trovano in alcuni negozi di prodotti per la casa). In questo secondo caso, otterrete un prodotto più natalizio (ottimo se portate il bauletto a casa d’altri per un pranzo con amici), ma l’operazione di disposizione della fascia di brisée sulla parete laterale potrebbe risultare un po’ più complessa. Io me la sono cavata pinzando la pasta con delle mollette da cucina.

Disponete il cerchio di pasta sul fondo e fatelo aderire alla fascia laterale col vecchio metodo della forchetta (lo stesso che si usa per chiudere i bordi dei ravioli). Ora non resta che imbottire il bauletto.

Riepilogo i singoli elementi che compongono il ripieno: zucca al vapore, porri stufati, tortellini ripieni, besciamella, crema al tartufo, scaglie di parmigiano, fette di formaggio dolce. L’ordine è indifferente. Io personalmente ho proceduto nel seguente modo: base di tortellini, zucca, porri a seguire, besciamella, i due formaggi, una cucchiaiata di crema al tartufo. Ho eseguito un secondo giro identico al primo e ho chiuso con uno strato di tortellini. Quando il bauletto è imbottito sta in piedi da solo, indipendentemente dal tipo di contenitore che avete usato.

Infornate a 190° avendo l’accortezza di coprire lo strato superiore di tortellini con un foglio di carta d’alluminio ben imburrato. I tempi del forno non ha senso dirli, perché ogni forno è diverso dall’altro. L’obiettivo è cuocere la brisée, perché tutti gli altri ingredienti sono già cotti e il formaggio si squaglia molto presto.

Mentre il bauletto cuoce, procediamo con la preparazione del coperchio. Prendete il disco di pasta e con gli avanzi di brisée create decorazioni. Anche qui, se avete creatività dateci dentro, altrimenti si può cuocere il disco di copertura così come è. Con un po’ di formine da biscotti e un altro cucchiaino di semi di papavero, mia moglie ha fatto questo:

Quale che sia il vostro capolavoro, ricordatevi di spennellarlo d’uovo prima di metterlo al forno.

In pratica avete finito. Coprite il bauletto con il coperchio e servite a tavola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...