Cialda di gamberi e mele

Ingredienti (per 4 cialde): 500 gr. di gamberi freschi, 1 mela Smith, 250 gr. di parmigiano grattugiato, il succo di mezzo limone, aceto balsamico, burro, sale, pepe.

Iera sera, per una cena con amici, ho preparato come antipasto questa cialda di gamberetti e mele che avevo assaggiato in un ristorante dove ero stato la settimana scorsa.

Nel pomeriggio per tempo ho preparato le cialde. Preparare i cestelli di parmigiano è una cosa che ogni volta mi stupisce: mi sembra sempre che non vengano, invece poi vengono sempre. Bravura mia, magia, oppure più semplicemente: è impossibile sbagliare.

Insomma: si prende una padella antiaderente, la si scalda sul fuoco. Poi si sparge il parmigiano grattugiato in modo che ricopra completamente il fondo della padella. Questa in fondo è l’unica fase delicata: bisogna essere velocissimi, stendere uno strato il più possibile omogeneo. Ci si può aiutare con una spatola, ma bisogna fare in fretta perché il formaggio tende subito a fondere. Quando tutto il formaggio si è liquefatto rimuovete la padella dal fuoco e fate raffreddare un po’. Cominciate a sollevare la sfoglia di parmigiano, ormai quasi del tutto indurita, rimuovendola delicatamente dalla padella con una spatola di legno o di plastica. A questo punto dovete modellarla a forma di cestino. Potete usare un bicchiere capovolto (io ho usato il mio shaker di acciaio), una coppetta di plastica o – se siete bravi nelle arti plastiche – le vostre mani. Dopo pochi minuti il cestello di parmigiano sarà solido e pronto. Conservatelo in un luogo asciutto fino a quando non dovrete andare in tavola.

Per il ripieno: ho sgusciato i gamberi, tolto il budellino, e li ho lavati velocemente sotto l’acqua fresca e messi da parte. La mela verde l’ho sbucciata e fatta cubetti, che ho messo poi in una terrina con acqua acidulata. In un tegame ho fatto sciogliere una noce di burro e ci ho saltato i cubetti di mela, scolati, fino a quando non hanno cominciato a caramellare leggermente. Quindi ho buttato dentro i gamberi. Ho salato e pepato. Appena i gamberi hanno preso il classico colore rosato ho spento il fuoco sotto il tegame e l’ho coperto.

Per la riduzione d’aceto balsamico: beh, niente di trascendentale. Ho messo l’aceto balsamico in un pentolino sul fuoco bassissimo e l’ho scaldato fino a quando non ha ridotto il suo volume della metà.

Alcune note: non ho aggiunto aromi alla riduzione, né ho sfumato il ripieno di gamberi e mele. Non c’era bisogno di eccedere in sapori. C’erano già sufficienti contrasti e risonanze: formaggio contro crostacei, salato contro dolce. E l’aceto balsamico che legava tutti i sapori abbinandosi perfettamente sia con i gamberi, sia con la frutta, sia con il parmigiano.

La cena è proseguita con due ricette che ho trovato su un paio di blog che seguo abitualmente. Come primo ho servito paccheri al pesce spada e mandarino su pesto di rucola. La ricetta originale viene dal blog Il pranzo di Babette.

Io però ho sostituito il pesto di aneto e pistacchi con un pesto di rucola, mandorle e pinoli.

Come secondo, ho servito una variazione di questo piatto trovato sul blog Il Cavoletto di Bruxelles.

Al posto delle costolette di coniglio ho scelto dei filetti di pollo (che tra l’altro ho lasciato marinare, per una mezz’oretta, in una miscela di salsa di soia e vino bianco).

Purtroppo il piatto non era perfetto. Il purè all’arancia era troppo lento (non sono mai stato bravo con i purè) e quando sono andato a impiattare il filetto di pollo è sprofondato. I pistacchi, poi, erano troppo abbrustoliti (ma dovevo comunque cuocere bene il pollo. Almeno quello, però, era cotto perfettamente).

About these ads

3 commenti su “Cialda di gamberi e mele

  1. cinzia scrive:

    che meraviglia queste ricette, le proverò senz’altro

  2. loquefalta scrive:

    Ottimo… e per dessert?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...